I nostri Valori

I nostri valori aziendali hanno una grande importanza  nel definire chi siamo, quello che rappresentiamo e il modo in cui agiamo; sono condivisi da ogni collega in tutto il mondo a prescindere dal ruolo o dalla posizione ricoperta. I nostri valori ci permettono di migliorare il modo in cui collaboriamo. Ci impegniamo ad  avere una mentalità aperta e ad agire con sincerità, oltre che con umiltà e rispetto. Incoraggiamo le persone a lottare per le proprie idee ispirando gli altri a fare lo stesso.

I nostri valori condivisi sono:

- Lavoro di squadra
- Credere nelle persone
- Rendere le cose semplici
- Attenzione ai costi
- Spirito di iniziativa
- Essere diretti e di ampie vedute
- Miglioramento costante

Benefit ed extra

Offriamo a ogni dipendente COS uno sconto su tutti i marchi del gruppo H&M. Inoltre, tutti i nostri colleghi che lavorano in negozio ricevono un forfait per l’abbigliamento due volte l’anno. I benefit che offriamo sono uno dei modi per dimostrarti che ti apprezziamo e vogliamo investire in te.

- 38,5 ore settimanali
- 5 settimane di vacanza
- 13 mensilità
- HIP, l’H&M Incentive Program
- 25 % sconto personale
- Fino a CHF 880 annuali di un forfait per l’abbigliamento
- Voucher regalo annuale
- Premio salute
- Assicurazione indennità di malattia giornaliera
- 4 settimane di congedo paternità / 16 settimane di congedo maternità e 4 settimane supplementary a partire dal 5° anno di servizio sia per maternità che addozione indipendentemente dallo stato civile per uno dei due genitori
- Aumento capitale di vecchiaia
- Dei premi d’anzianità a partire dal 10° anno di servizio e altri premi
- Possibilità di job sharing
- Consulenza esterna da parte di Movis per questioni personali e private

Il gruppo H&M si riserva il diritto di apportare modifiche o interrompere i benefit sopra elencati senza preavviso.

Pari opportunità e Inclusione

COS è presente in oltre 30 mercati nel mondo. Poiché siamo un’azienda globale, il nostro obiettivo è quello di riflettere la multiculturalità dei nostri clienti e dei nostri colleghi.

Siamo consapevoli del fatto che l’inclusione e la diversità sono temi complessi, con problematiche e sfide in continuo cambiamento in tutti i paesi in cui siamo presenti. In COS vogliamo valorizzare una cultura che metta sempre al primo posto l’inclusione e la diversità.

Fin dal lancio del nostro brand nel 2007, ci siamo impegnati ad essere un’azienda guidata da valori. L’inclusione e la diversità rappresentano chi siamo e chi vogliamo essere. Abbiamo una politica di tolleranza zero verso ogni forma di discriminazione. Assumiamo, promuoviamo e offriamo un riconoscimento ai nostri colleghi basandoci sulla loro collaborazione, sul raggiungimento dei risultati e sul loro impegno verso i nostri valori.

La tua carriera

Lavorare in COS è diverso per ogni collega : c’è chi si unisce a noi durante il percorso di studi mentre per altri l’obiettivo è perseguire una carriera nel settore del Retail o della moda. A prescindere da ciò che ti motiva, è giusto che il tempo che trascorri insieme a noi sia ben speso,  e per questo offriamo svariate opportunità per aiutarti a soddisfare le tue esigenze. Se sei alla ricerca di una crescita professionale, ti incoraggeremo ad avere piena responsabilità della tua carriera aiutandoti a raggiungere i tuoi obiettivi. Oltre a ricevere un training di alta qualità, valutazioni annuali e feedback costanti- avrai anche accesso al nostro portale di formazione online con ore di materiali e-learning, video e podcast. Ai manager, grazie alla collaborazione con organizzazioni specializzate, offriamo training sulla leadership oltre che seminari su molti altri argomenti. Ad alcuni dei ruoli più senior, diamo inoltre l’opportunità di trasferimento in altre città/ paesi per portare a termine progetti a breve termine, o, in certi casi. supportare le esigenze dell’azienda a più lungo termine.

Incontra il nostro team

COS, insieme ad Arket, Monki, Weekday, Afound, &Other Stories, H&M e H&M Home è uno degli otto brand del gruppo H&M. Con oltre 170,000 dipendenti in 74 mercati, siamo il secondo gruppo di moda più grande al mondo.

Ciò che più ci distingue sono i nostri incredibili colleghi. Sia che lavorino nei punti vendita, negli uffici di regione o nel nostro Head Office a Londra- tutti condividono ambizioni e un approccio ottimista per cui tutto è possibile. È grazie a loro che siamo riusciti a crescere.

Incontra parte del team per scoprire il loro percorso fino ad oggi…

Eric

Esiste una giornata tipo nel ruolo di Pattern cutter/Modellista? Se sì, quali sono le tue principali responsabilità?

Sviluppiamo i nuovi modelli insieme ai designer, partecipiamo ai fitting  apportando gli aggiustamenti necessari. Per la maggior parte del tempo lavoriamo sui software di progettazione CAD/CAM. Controlliamo la qualità dei materiali e la fabbricazione dei capi assicurandoci di offrire il meglio ai nostri clienti.

Come sei arrivato fin qui? Che tipo di esperienza avevi alle spalle?

Ho una laurea in Fashion Design e mentre studiavo ho svolto diversi tirocini come modellista presso altre aziende. Nel corso dell’ultimo anno di università ho iniziato a lavorare in COS come sales advisor part time nel punto vendita di White City a Londra. Dopo la laurea, ho avuto l’opportunità di entrare a far parte del nostro Head Office come tirocinante, per poi  essere promosso al ruolo di modellista. C’è voluto del tempo ma ne è valsa la pena, perché ho potuto sviluppare le mie abilità a poco a poco.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

La cosa più bella per me è vedere il risultato finale di qualcosa a cui ho lavorato con tanto impegno. In COS sperimentiamo sempre con materiali nuovi, il che può essere piuttosto complesso ma stimolante al tempo stesso. Imparo cose nuove ogni giorno sviluppando le mie competenze- talvolta scoprendo doti che non sapevo di avere!  

Da quante persone è composto il tuo team?

Siamo venti in totale, suddivisivi in dipartimenti e lavoriamo a stretto contatto con i buyer e i designer. Al momento, lavoro nel dipartimento maglieria classica insieme ad altre nove persone. Siamo un team numeroso e ognuno è specializzato in un settore. È molto utile avere a disposizione competenze così diversità da cui poter attingere.

Che consiglio daresti ad una persona interessata ad intraprendere una carriera nella Modellistica/Pattern Cutting?

Cercare di imparare il più possibile. Ognuno ha il suo metodo e le sue preferenze ed è sempre importante capire il punto di vista di un'altra persona quando si approccia un problema. Delle volte si ha timore in questa professione, ma il segreto è farlo e basta. Bisogna fare pratica, sperimentare, commettere errori e chiedere consigli. C’è sempre tanto da imparare e, a volte, un errore può portare alla creazione di qualcosa di completamente innovativo.

Nelly

Esiste una giornata tipo nel ruolo di Sales Advisor? Se sì, quali sono le tue principali responsabilità?

Ci sono diverse mansioni che svolgiamo tutti i giorni, come ad esempio la consegna e il rifornimento della merce e l’utilizzo della cassa. Ma sono i clienti a rendere il lavoro interessante. Ognuno è diverso, quindi bisogna personalizzare il servizio che offriamo. Alcune persone amano passare il tempo a parlare con noi  della collezione, mentre altre preferiscono dare un’occhiata veloce nel tempo libero. Siamo fortunati perché abbiamo tanti clienti abituali che vengono in negozio semplicemente per vedere le novità che sono arrivate. Quello che mi rende davvero felice è vedere qualcuno che inizialmente non sa cosa cerca, tornare a casa con un nuovo outfit.

Come sei arrivata fin qui? Che tipo di esperienza avevi alle spalle?

Ho iniziato a lavorare in COS quando è stato aperto il negozio di Richmond a Londra. Fino a quel momento avevo lavorato in H&M in diversi punti vendita: sto per festeggiare il mio decimo anno in azienda quindi non è facile ricordare un tempo in cui non facevo parte del gruppo H&M! Una delle cose che preferisco di lavorare in COS è lo spirito di squadra. Tutti collaborano per creare un ambiente di lavoro amichevole- credo sia questa la ragione per cui sono rimasta così a lungo.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Senza dubbio le persone con cui lavoro. Ho fatto parte del team di Richmond sin dall’apertura e nonostante non fossi interessata ad una posizione manageriale, è stato bello vedere altre persone crescere professionalmente nei ruoli che desideravano. Apprezzo anche il modo in cui le persone nuove vengono accolte. Come team ci assicuriamo che ci sia sempre un’atmosfera positiva- indipendentemente dalla mole di lavoro che dobbiamo gestire.

Che consiglio daresti ad una persona interessata ad una carriera in COS?

Per chi è interessato ad una crescita nel settore della moda o del Retail, allora COS è il posto giusto.  Se sei di ampie vedute e hai flessibilità, ci sono tantissime opportunità per imparare e svilupparsi. Il brand offre grande supporto alle persone che vogliono crescere professionalmente. Vengono investiti tempo e risorse per garantire qualità e standard elevati alle formazioni. Ho imparato moltissimo nel corso degli anni, specialmente quando ho avuto l’opportunità di supportare l’espansione: ho potuto conoscere persone nuove e città diverse.

Somi

Come sei arrivata fin qui? Che tipo di esperienza avevi alle spalle?

Il mio percorso è iniziato nel ruolo di Store manager a Seoul in Corea. Di COS mi avevano attratto il design inconfondibile e la qualità dei capi. Mi ci è voluto ben poco per capire che c’era molto altro oltre i prodotti- ci sono anche i miei fantastici colleghi! Dopo l’esperienza positiva in negozio ho deciso di inoltrare la candidatura per la posizione di Area Controller per La Corea e il Giappone. Nel corso del processo di selezione era chiaro che questo ruolo non fosse adatto a me e così- con il supporto del mio line manager-  mi sono candidata invece per la posizione di Area Manager, per la quale sono poi stata selezionata!

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

La mia esperienza in COS è iniziata perché mi sono innamorata dei prodotti e della loro storia, ma alla fine quello che mi ha incoraggiata a spingermi fino a questo punto sono stati i miei colleghi. Tutti condividiamo gli stessi valori e lo stesso amore per il brand. Ho avuto il piacere di lavorare con così tante persone fantastiche che mi hanno fatta arrivare fino a qui oggi. In Corea abbiamo poi alcuni tra i clienti migliori: quando abbiamo aperto il primo negozio, la coda per entrare faceva il giro dell’isolato! Quegli stessi clienti continuano a comprare da noi, ed è incredibile vedere come qui il brand sia cresciuto nel corso degli anni.

Che consiglio daresti ad una persona interessata ad intraprendere una carriera come manager nel Retail?

Scegliere l’azienda giusta e cogliere ogni opportunità di crescita professionale. Si commetteranno degli errori ma è grazie a questi che si impara, perché ci incoraggiano ad avere spirito di iniziativa e prendere rischi per aumentare le vendite.

Alberto

Esiste una giornata tipo per nel ruolo di Store Manager? Se sì, quali sono le tue principali responsabilità?

Nel mondo del Retail ogni giorno è diverso ma il lunedì è il più importante: è la giornata in cui si analizzano le vendite della settimana precedente e si pianifica ogni attività. Nella pratica, la pianificazione e l’organizzazione sono le responsabilità a cui dedico la maggior parte del mio tempo. Devo pianificare le ore di formazione, la selezione del personale, le ferie e altre attività come i saldi o la rotazione della merce. C’è bisogno di gestire tante cose allo stesso tempo e bisogna farlo bene per riuscire a tenere il team motivato e offrire ai nostri clienti la miglior esperienza di shopping possibile.

Come sei arrivato fin qui? Che tipo di esperienza avevi alle spalle?

Il mio primo lavoro nel settore Retail è stato quello di magazziniere. È stata un’esperienza interessante perché mi ha fatto capire l’importanza di avere un magazzino ben ordinato- tant’è che ancora oggi dico al team che lo stockroom è il cuore del negozio! Ho iniziato a lavorare da COS ricoprendo il ruolo di Floor Manager nel negozio di Knightsbridge a Londra. Dopo due anni sono stato promosso ad Assistant Store Manager e nel 2018 sono diventato Store Manager nel punto vendita di Kings Road. Lavorare in COS è un’esperienza incredibile e ho conosciuto tante persone fantastiche in questi anni.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

È una domanda facile: la cosa più bella è raggiungere i risultati e vedere crescere le persone.  Nel team del mio negozio, diverse persone sono state promosse e sono orgoglioso di aver supportato la loro crescita. In COS, mi sento sempre trattato come una persona e non come un semplice numero: nel mio ruolo è importante che anche il resto del team si senta allo stesso modo.

Che consiglio daresti ad una persona interessata ad intraprendere una carriera come manager nel Retail?

Essere intraprendenti e cogliere ogni opportunità che si presenta. Per iniziare, non è necessario avere una laurea o un titolo di studio specifico, servono etica lavorativa e un sincero interesse verso le altre persone- che siano clienti o colleghi. Ad essere sincero, è piuttosto difficile lavorare in negozio: si sta in piedi tutto il giorno e spesso bisogna agire con tempestività per risolvere ogni situazione, però ci sono anche tanti lati positivi!

Neru

Esiste una giornata tipo per nel ruolo di Area Controller? Se sì, quali sono le tue principali responsabilità?

Non esiste una giornata tipo, è questo a rendere il ruolo così interessante. Tuttavia, ci sono alcune routine che svolgiamo regolarmente: ad esempio, il lunedì analizziamo i risultati della settimana appena conclusa e decidiamo le azioni da implementare per le settimane seguenti. Facciamo anche un ulteriore controllo delle azioni che erano già state intraprese per capire se hanno avuto un impatto positivo sulle vendite.

Nel corso della settimana il mio obiettivo è quello di spingere ed educare il team verso un mentalità orientata al profitto, monitorando da vicino il raggiungimento dei target di vendita e di budget per l’anno fiscale. Vado in visita nei negozi quasi tutti i giorni per avere un riscontro diretto su aspetti come il livello di merce nel magazzino o la contabilità, ma anche per supportare la vendita sul piano, dando l’esempio e offrendo un servizio eccellente ai nostri clienti.

Come sei arrivato fin qui? Che tipo di esperienza avevi alle spalle?

Ho una Laurea specialistica in Ingegneria gestionale. Durante il mio percorso di studi ho svolto dei tirocini presso diverse aziende e ho anche lavorato come addetto vendite part time per un grosso marchio di abbigliamento sportivo. Una volta terminati gli studi, ho iniziato a lavorare come Sales Advisor in COS a Francoforte e dopo un anno sono diventato apprendista Area controller a Berlino. Al momento, sono un Area Controller junior in attesa che si renda disponibile un’opportunità  per il mio ruolo.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Lavorare con persone da ogni parte del mondo e aiutare i negozi e i team a prendere decisioni. Il ruolo di controller mi dà l’opportunità di mettere in pratica quello che ho studiato e mi ha fatto acquisire molta più abilità nel processo decisionale.                                                                                                                                                     

Che consiglio daresti ad una persona interessata ad intraprendere una carriera nel Controlling?

Non è una carriera così focalizzata sui numeri come si potrebbe pensare. Certo, i numeri sono una parte importante ma conta di più comprendere il business per individuare opportunità e capire come realizzarle. Per tutto il resto c’è Excel. Sono necessarie anche ottime doti comunicative e capacità di relazionarsi con le altre persone, a tutti i livelli, specialmente quando si collabora con colleghi che si trovano in altri paesi.

Charlotte

Esiste una giornata tipo nel ruolo di Buyer e-commerce? Se sì, quali sono le tue principali responsabilità?

Ad eccezione dei lunedì, dedicati esclusivamente alle analisi commerciali e alle azioni da intraprendere, ogni giorno è differente perché collaboriamo con ruoli diversi . Il nostro tempo si suddivide tra lavoro sulla collezione con i team Buying e Design, collaborazione con il marketing per pianificare il contenuto da promuovere settimanalmente, incontri con i team online e regional per perseguire le opportunità a livello globale, e comunicazione con i nostri controller per ottimizzare il buying per questo canale in così rapida crescita.

Come sei arrivata fin qui? Che tipo di esperienza avevi alle spalle?

Ho iniziato a lavorare per COS quasi sette anni fa come Assistant Buyer per i punti vendita. È stato il mio secondo lavoro dopo la laurea in Fashion Management. Ho lavorato con il team Buying per i negozi due anni prima di avere l’opportunità di passare al team dell’online, quando è stato riconosciuto il potenziale nel creare due team Buying separati, per poter soddisfare le esigenze di un canale in crescita e le sue diverse tendenze . Nella fase di rodaggio del nuovo assetto, ho lavorato in stretta collaborazione con il sales team dell’e-commerce e quello del design, instaurando preziose relazioni professionali, prima di tornare al Buying, con il nuovo e-commerce team. Adesso siamo parte integrante dell’ Ufficio Buying e lavoriamo insieme per sviluppare la collezione multi-Channel a livello globale.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro?

Adoro collaborare con tanti team all’interno dell’azienda- dallo sviluppo prodotto, all’ E-commerce, al Content Marketing. Siamo in grado di influenzare ogni fase del ciclo di vita del prodotto e grazie alla nostra visione completa possiamo avere un impatto significativo.

Da quante persone è composto il tuo team?

Il team Buying e-commerce è ancora piuttosto ristretto, siamo sei persone.  Facciamo parte di un team più grande che comprende anche il Buying per i punti vendita e il resto del team e-commerce.

Com’è lavorare nell’Head Office di COS?

È un’esperienza stimolante e c’è collaborazione. La cultura di Cos e del gruppo H&M si distingue da altre aziende di moda soprattutto per la gerarchia piatta che incoraggia ogni dipendente a fare la differenza.

Che consiglio daresti ad una persona interessata ad intraprendere una carriera nel Buying?

Mantenere l’ispirazione e fidarsi del proprio istinto. È anche importante rimanere aggiornati sulle esigenze dei clienti in continua evoluzione, sull’industria della moda e sui diversi mercati per riuscire ad essere innovativi e lungimiranti.